Salta al contenuto principale

Bolzano – Le gradinate di Parco Petrarca diventano arcobaleno

Di 2 Agosto 2020Nessun commento

Ci sentiamo di dire che noi questo weekend abbiamo scritto la storia LGBTQIA+ dell’Alto Adige. Un noi che va al di là dell’associazione Centaurus Arcigay Alto Adige Südtirol, un noi che dimostra unità a livello provinciale e oltre. Attivist*, volontar* e alleat* di Bolzano, ma anche delle città vicine, tra cui Laives, Merano e addirittura Trento, hanno rinunciato a preziose ore di riposo per contribuire ad offrire uno spazio LGBTQIA+ aperto a tutte/i le/i cittadine/i; hanno contribuito a creare uno spazio inclusivo a Bolzano, dove ogni orientamento sessuale, identità di genere ed espressione di genere sarà la benvenuta.

Un sentito ringraziamento va quindi a tutti voi che ci avete aiutati, e sostenuti.
Grazie al team del Bar 2000 Pippo che ci ha accompagnati in questi due giorni, fornendoci gustose vivande e bevande per sostenere tutt* i volontar* e ci hanno supportato/sopportato in tutte le piccole e costanti richieste.
Grazie agli amici volontari di ANPI Alto Adige Südtirol che ci hanno dato una mano, e ad alcuni volontari del Vke Casagioco 1 Bolzano-Vke Spielhaus 1 Bozen che ci hanno aiutato con la loro esperienza e i loro rulli.
Infine grazie ad Arci Bolzano-Bozen e al Pippo Foodchillstage che hanno fornito la base d’appoggio per queste due giornate.

Aggiornamento: Ieri, travolti da emozioni e stanchezza ci siamo scordati di ringraziare una tra le prime persone ad offrirci il suo aiuto. Il geometra Marco Timperio ci ha offerto il suo tempo per aiutarci a misurare la superficie da dipingere. Senza la sua professionalità e solidarietà non sappiamo come avremmo fatto. Grazie di cuore Marco!