Salta al contenuto principale

IDAHOBIT Südtirol 2019: gli appuntamenti

Di 14 Maggio 2019Nessun commento

In occasione della giornata contro l’omo-bi-transfobia Centaurus propone l’incontro con 3 autori.

Venerdì 17 maggio ore 14:30, Centro Trevi a Bolzano

Piergiorgio Paterlini è l’autore di molti romanzi, i più recenti “Bambinate” e “Il mio amore non può farti del male. Vita (e morte) di Harvey Milk”. Nel primo si intrecciano due storie: quella di un episodio di ferocia di branco messa in atto da un gruppo di ragazzini contro un compagno di classe, avvenuta nel 1965 sotto gli occhi indifferenti e ciechi degli adulti, e quella del protagonista, che da bambino assistette alla violenza senza intervenire, e che cinquant’anni dopo torna nel paese della bassa Padana dove ha trascorso l’infanzia e dove si svolse quel fatto terribile. Il secondo è un romanzo scritto in prima persona con protagonista Harvey Milk, primo politico apertamente gay degli Stati Uniti ed uno dei più importanti attivisti per i diritti degli omossessuali. Assassinato a San Francisco il 27 novembre 1978, Milk rievoca gli episodi salienti della sua vita, divisa in due: una prima parte anonima e con scarse soddisfazioni, una seconda in cui a San Francisco scopre l’amore per la politica e la capacità di aggregare le persone.

L’evento è realizzato in collaborazione con la Rete ELGBTQI del Trentino Alto Adige.

Venerdì 17 maggio ore 20:30 presso la Biblioteca civica di Merano e sabato 18 maggio ore 17:30 allo Spazio Resistenze di Bolzano

Giuseppina La Delfa, mamma arcobaleno, presenta i libri “Peccato che non avremo mai figli” e “Tutto quello che c’è voluto. Storia di pance, semi e polvere di stelle”.
Una storia vera, quella di Giuseppina e Raphaelle che agli inizi degli anni ‘80 si scoprono innamorate. Due donne che credono al cambiamento, sognano un avvenire radioso e si battono costantemente per realizzare la propria libertà. Le loro scelte non sono solo personali, appartengono a ognuno di noi e ci riguardano da vicino: dalla volontà di uscire dal cono d’ombra dell’invisibilità al desiderio di genitorialità. La consapevolezza di ciò che hanno vissuto, tra Francia e Italia, contribuirà a influenzare la vita di molte persone

Giuseppina La Delfa è italo-francese, nata nel nord della Francia nel 1963. Laureata in Lingua e Letteratura italiana con specializzazioni in Letterature comparate e Didattica delle lingue straniere, nel 1990 si trasferisce in Italia con la compagna e da allora insegna lingua francese all’Università di Salerno. Nel 2000 si “pacsa” con la compagna al consolato di Francia a Napoli. Nel 2005 crea l’associazione Famiglie Arcobaleno di cui è Presidente dal giugno 2005 a ottobre 2015. Nel 2016 entra a fare parte del direttivo di Nelfa, il Network delle Associazioni di genitori LGBTQI* europee di cui è la vice presidente.

L’evento è organizzato a Merano in collaborazione con la Biblioteca civica di Merano e a Bolzano in collaborazione con ANPI Alto Adige Südtirol.

Lunedì 20 maggio ore 20, Biblioteca civica di Merano

Markus Jäger presenta in tedesco il romanzo “Helden für immer”, con intermezzi musicali. Nel giugno 1936, il diciassettenne Felix incontra Kilian, che è pochi anni più grande di lui, in Heldenplatz a Vienna. Il rapporto di vita tra i due racconta una moderna interpretazione del più grande tema letterario: l’amore. La “piazza degli eroi” è l’ambientazione per l’incontro di due giovani uomini i cui sentimenti si distinguono per tutti i meccanismi di oppressione del XX secolo. Così, nel corso del romanzo, viene raccontata la storia di due veri eroi. L’emergente nazionalsocialismo non può distruggere il loro amore più di quanto possano fare le famiglie reazionarie dei due. Il privato diventa politco, il politico diventa privato.

L’evento è organizzato in collaborazione con la Biblioteca civica di Merano