Salta al contenuto principale
Centaurus

Messaggio della Presidente

Di 31 Dicembre 2021Nessun commento

Carə socə

L’anno 2021 è stato un anno di ulteriore impulso per le attività di Centaurus, che ha visto anche la nascita del nuovo direttivo in continuità con il precedente. Nonostante il Covid Centaurus non solo non si è fermata, ma è cresciuta.

Centaurus in questi anni ha consolidato l’offerta dei servizi per le persone LGBTQIA+, come il servizio SpIQ, uno spazio di counselling professionale dedicato alle nostre tematiche, servizio reso possibile dal grando l’impegno e passione di Manuel Romen. Una persona punto di riferimento per tuttə noi.

Nel 2021 si è consolidato il progetto di accoglienza residienzale per le persone LGBTQIA+ vulnerabili, Casa Rainbow Haus. Un progetto necessario, che ci ha permesso di colmare un grande vuoto in regione. Adesso abbiamo una casa sicura e protetta per noi. Un luogo dal quale è possibile ripartire con la propria vita, nonostante le difficoltà e l’omolesbobitransfobia di cui alcun sono statə vittime. Casa Rainbow Haus non è soltanto un tetto, ma attiva anche una progettualità di autonomia, per cercare lavoro, finire gli studi, ripensarsi, e sistemare quelle cose che ci hanno rallentato.

Il T*Point, un servizio dedicato a tutte le persone trans, non binarie e gender variant. Uno spazio affermativo per la propria identità. Un servizio nato nel 2021 che verrà potenziato nel prossimo anno.

Nel 2021 è nato anche lo sportello legale, ovvero una consulenza legale sostenuta da Centaurus per temi come l’affermazione di genere, fare coppia, riconoscimento dei figli in coppia omogenitoriali, problemi di discriminazione.

Stiamo integrando l’offerta per accedere gratuitamente al test rapido HIV in alto Adige, nel 2021 soprattutto a Merano. Ma nel 2022, attraverso gli spazi dedicati nella nuova sede, vorremo fare di più.

Nel 2022 attiveremo un servizio inclusione, per capire come orientarci verso l’autonomia. Una mano per fare il CV, per orientarci tra lavoro e studio. Insomma per prevenire quelle difficoltà che possono eslcuderci.

A fianco a questi servizi stiamo potenziando l’offerta culturale.

Oltre il consolidato My Life Is Revolution, di ottobre, consolidiamo le attività per il mese dell’Orgoglio, sperando in futuro di riuscire a portare un Pride in Alto Adige. Per questo grande traguardo abbiamo bisogno di più volontari stabili, almeno una quarantina. E al momento quelli stabili sono tanto impegnati sugli altri fonti.

Il 2021 si chiude con due grandi novità per la nostra vita insieme. Il nuovo logo, che vuole segnalare i cambiamenti evolutivi di Centaurus degli ultimi anni. Un’associazione pienamente LGBTQIA+, che prova a tenere insieme tuttə e a essere più vicino alle sensibilità culturali di oggi. E una nuova sede operativa, nelle quali dare dignità alle nostre attività, come la biblioteca. Ma anche uno spazio dedicato ai colloqui e alla salute.

Una sede che speriamo possa rispondere al bisogno di stare insieme nei gruppi e nelle attività di socializzazione, che sia anche laboratorio culturale e un centro risorse queer.

Come alcunə di voi sapranno, la sede storica (legale) di Centaurus in via Galilei ha grossi problemi di infiltrazioni. Oltre ad avere una posizione infelice, è freddissima d’inverno, e caldissima d’estate.

Nella sede legale rimarrà l’ufficio di coordinamento dell’associazione. Mentre le attività vere e proprie si sposteranno in via Duca D’Aosta 101 a Bolzano.

A fianco a queste attività proseguiamo con progetti più tematici, e il raggiungimento di altri obiettivi, come l’accreditamento di Centaurus come ente di formazione per gli insegnanti dell’Alto Adige-Südtirol.

Abbiamo scelto di diventare anche circolo ARCI, oltre che Arcigay. Per offrire più vantaggi agli associati e per rimarcare il nostro impegno culturale.

Abbiamo ritenuto necessario adeguare la quota associativa a 15,00 Euro per meglio sostenere l’offerta di Centaurus.

Chiudo questo messaggio per ringraziare ognun di voi, come socə e come volontarə. Per l’impegno e la presenza.

Vi invito a incontrarci l’08 gennaio 2022 all’inaugurazione della nuova sede per farci gli auguri e fare un po’ il punto su quale direzione vogliamo assumere.

Nel frattempo, come si dice, buona fine e buon inizio. Sperando che il 2022 sia diverso, anche fronte Covid.

Grazie!

Arianna Miriam Fiumefreddo