Salta al contenuto principale

Settimana della Memoria 2019: 3 appuntamenti per commemorare l’omocausto

Di 21 Gennaio 2019Nessun commento

Centaurus organizza quest’anno tre appuntamenti in occasione della Setimana della Memoria: un incontro per parlare del significato di questa ricorrenza, ed in particolare della persecuzione delle persone LGBT; la visita ai luoghi della memoria e la proiezione del documentario in inglese “Paragraph 175”.

Parliamo del significato di omocausto

Venerdì 25 gennaio, ore 20:30

Incontro aperto a tutt* presso la nostra sede in cui spiegheremo il significato della Giornata della Memoria e del termine omocausto.

Sarà un momento di condivisione al quale tutt* potranno partecipare e contribuire.

Visita ai Luoghi della Memoria di Bolzano

Sabato 26 gennaio, ore 14, Parco Mignone

Mappa percorso

Centaurus invita ad un percorso attraverso la città che porterà a visitare luoghi di rilevanza storica per il periodo che ci accingiamo a commemorare. Ad ogni tappa verrà fatta una breve diretta Facebook durante la quale verrà data qualche informazione sul luogo.

Proiezione del documentario “Paragraph 175”

Domenica 27 gennaio, ore 18:30, Villa delle Rose

In occasione della Giornata della Memoria, Centaurus invita alla proiezione del film “Paragraph 175” presso la sala di “Villa delle Rose” in via Passaggio della Memoria, un luogo dall’alto valore simbolico che ospita oggi un centro giovanile laddove un tempo sorgeva il lager di Bolzano.

“Paragraph 175” è un film documentario del 2000 diretto da Rob Epstein e Jeffrey Friedman e narrato da Rupert Everett che racconta la vita di alcuni uomini gay e di una donna lesbica perseguitati dai nazisti in nome del paragrafo 175 del codice penale tedesco, che puniva l’omosessualità. Solo quattromila delle centomila persone LGBTI+ arrestate tra il 1933 e il 1945 secondo il paragrafo 175 sopravvissero alla prigionia e all’internamento nei campi di concentramento. Cinque di questi, nel 2000, hanno avuto il coraggio di farsi avanti e raccontare la loro storia per la prima volta, dando luce e dignità ad una pagina di storia a lungo dimenticata.

Un documentario molto toccante dall’alto valore umano e culturale.